Marco Bonvicini

BIO (English)

Marco 'Bonvi' Bonvicini is a singer-songwriter, performer and eclectic composer known to the music scene of Bologna, his home town for having played and sung with quite some bands: Leit Motiv (progressive rock, from 1999 to 2002, one published album); Novevite (funky, from 2001 to 2002, one record) and Mantrika, rock band of which he is the founder and leader and with which he has released 4 full length albums: Dorian in 2006, Premonizioni in 2009, Bianco in 2011 and B.Live in 2015.

Marco is also official composer for the Bolognese company Panta Rei and between 2005 and 2009 he was a teacher in the singing department of the Music Academy 2000. Bonvi has collaborated as a singer in many other bands and projects: Queentet, Freedom, Coda, and also as backing vocalist and arranger. He composes new age music, trip hop, folk and different soundtracks for short films and theater comedies. Among the various artistic collaborations of Bonvi we mention those with Bruno Farinelli (Elisa, Cesare Cremonini), Paolo Valli (Vasco Rossi, Irene Grandi, Claudio Baglioni, Negrita), Gianni Vancini (Umberto Tozzi, Antonella Ruggiero, Lucio Dalla, Stadium), Roberto Priori (Danger Zone, 883), Beppe Di Marco (Lucio Dalla). During his artistic career he studied lyrical and modern singing, blues & soul and Gospel with Rev. Lee Brown. Bonvi is also a multi-instrumentalist. He plays guitar, piano and flute. The artists most influencing Bonvi's artistic training are Glen Hansard, Dave Matthews, Jack Savoretti, Paolo Nutini, Chris Cornell, David Bowie and George Michael.

With this important academic background and a continuous live experience allover Italy, Bonvi begins at the same time to work on his career as an independent solo artist. His first solo album "Come dico io" comes out in 2004 and includes songs sung in Italian.

Nine years later, comes the publication of 2UE, the second full album in which appear the first compositions in English that finally distance Bonvi from the vocal comparison with the former leader of Timoria, Francesco Renga. In his second solo recording work, Bonvi aims to rediscover simple, minimal music, starting from his singer-songwriter aspect to rediscover rock / blues, folk and the melodic pop that distinguishes Italian music.

Three years later, Bonvi in in London to record his third studio work as a solo: the EP The London Session, this time entirely in English. The EP is recorded at Livingston Studios and later mixed by famous guitarist and producer Giacomo Castellano.

The London Session is a bright acoustic jewel with a catchy sound. It's fresh and with a positive feel in which pop, folk and glam moments happily coexist. On the EP, entirely written and composed by Marco Bonvicini, they play Alberto Manuzzi on piano, Loris Peverani on drums, Rodolfo Valdifiori on bass and Teo Treska on violin. The precious arrangements and active mixing testify to a production of great competence in which nothing is left to chance. The London Session comes on digital worldwide distribution on January 29, 2018, accompanied by the first single The Moon (19 January 2018) and a series of promotional concerts, including 3 with the violinist Fry Moneti of Modena City Ramblers.

BIO (Italiano)

Marco 'Bonvi' Bonvicini è un cantautore, un interprete ed un eclettico compositore noto alla scena bolognese, da cui proviene, per aver suonato e cantato con le band Leit Motiv (progressive rock; dal 1999 al 2002, un disco pubblicato); Novevite (funky; dal 2001 al 2002, un disco) e Mantrika, rock band di cui è fondatore e leader e con la quale ha pubblicato 4 album: Dorian nel 2006, Premonizioni nel 2009, Bianco nel 2011 e B.Live nel 2015.

Marco è inoltre compositore musicale per la compagnia Panta Rei di Bologna e dal 2005 al 2009 fa parte del corpo insegnanti del dipartimento di canto della Music Academy 2000. Vanta numerose collaborazioni come cantante (nei tributi Queentet, Freedom, Coda), corista e arrangiatore, compone musica new age, trip hop, folk e diverse colonne sonore per cortometraggi e commedie teatrali. Fra le varie collaborazioni artistiche di Bonvi citiamo quelle con Bruno Farinelli (Elisa, Cesare Cremonini), Paolo Valli (Vasco Rossi, Irene Grandi, Claudio Baglioni, Negrita), Gianni Vancini (Umberto Tozzi, Antonella Ruggiero, Lucio Dalla, Stadio), Roberto Priori (Danger Zone, 883), Beppe Di Marco (Lucio Dalla). Nel corso della sua carriera artistica studia canto lirico e moderno, blues & soul e Gospel con il Rev. Lee Brown. Bonvi è inoltre un polistrumentista. Suona chitarra, pianoforte e flauto traverso. Gli artisti che maggiormente influenzano la formazione artistica di Bonvi sono Glen Hansard, Dave Matthews, Jack Savoretti, Paolo Nutini, Chris Cornell, David Bowie e George Michael.

Con questa importante struttura accademica e una continuativa esperienza live sui palchi emiliani, Bonvi comincia parallelamente a curare un percorso artistico indipendente. Il suo primo album da solista Come dico io esce nel 2004 ed include brani cantati in italiano.

Nove anni dopo, arriva la pubblicazione di 2UE, secondo full length album in cui compaiono le prime composizioni in lingua inglese che finalmente distanziano Bonvi dal paragone vocale con l'ex Timoria Renga. In questo suo secondo lavoro discografico da solista, Bonvi punta a riscoprire la musica semplice, minimale, partendo dal suo aspetto cantautoriale fino a toccare momenti rock/blues, attraverso il folk d’oltreoceano ed il pop melodico che contraddistingue la musica italiana.

Il frutto di questo percorso discografico lo porta a Londra, tre anni più tardi, per la realizzazione del terzo lavoro in studio: l'EP The London Session, questa volta interamente in lingua inglese. L'EP viene registrato presso i Livingston Studios e successivamente mixato dal chitarrista e produttore Giacomo Castellano.

The London Session è un piccolo gioiello acustico dal sound orecchiabile, fresco e dal feel positivo in cui convivono felicemente momenti pop, folk e glam. Sull'EP, interamente scritto e composto da Marco Bonvicini, suonano Alberto Manuzzi al piano, Loris Peverani alla batteria, Rodolfo Valdifiori al basso e Teo Treska al violino. La voce di Marco spazia da brani raccolti e delicati a slanci di ampio respiro che ricordano la vocalità di Tony Hadley, mantenendo una sua eclettica personalità ricca di sfumature. Gli arrangiamenti preziosi ed il mixaggio attento testimoniano una produzione di grande competenza in cui nulla è lasciato al caso.

Anticipato dal video di Dreamers diretto dal fotografo Simone Cappelletti, The London Session esce indipendentemente su tutte le piattaforme digitali il 29 febbraio 2018. Il primo singolo ad accompagnare la pubblicazione dell'EP è The Moon (19 gennaio 2018) a cui segue una serie di concerti promozionali, fra cui alcune date con il violinista Fry Moneti (Modena City Ramblers).

Il 16 aprile esce il videoclip di We Live On, diretto dal regista Stefano Poletti (Baustelle, Nek, Tre Allegri Ragazzi Morti) con protagonista l'attrice e SG Miele Rancido (Levante feat. Max Gazzé).

© 2015 by Marco Bonvicini. Proudly created with Wix.com